SPECIALE POSA 2024, la parola ai Top Player: Mapei

Abbiamo incontrato Francesco Stronati, corporate product manager della linea ceramica e responsabile dell'assistenza tecnica Mapei, per avere un aggiornamento sulle ultime novità dell’azienda.

Francesco Stronati

Quali sono state le innovazioni più eclatanti nella vostra gamma prodotto negli ultimi anni, e che cosa ha costituito il motore di questo sviluppo?

Al fine di ampliare e completare l’offerta di soluzioni tecniche per la nostra clientela, abbiamo dato un notevole impulso allo studio di una gamma di prodotti, da noi definiti “complementari alla posa”, che permettono di realizzare pavimentazioni più durevoli e con un migliorato risultato estetico.

Ne sono un chiaro esempio la nostra membrana antifrattura “MAPEGUARD UM 35” e gli speciali distanziatori livellanti “MAPELEVEL”, che consentono una posa facile e senza disconfitta della planarità della pavimentazione tra piastrelle adiacenti. Sempre in quest’ottica, abbiamo aggiunto alla gamma una serie di prodotti per la pulizia, protezione e manutenzione delle superfici in ceramica: “ULTRACARE”.

Anche le due importanti recenti acquisizioni nel Gruppo Mapei, due aziende leader nella produzione di profili e finiture per pavimenti e rivestimenti, hanno seguito esattamente questo piano di ampliamento e sono andate ad arricchire la nostra proposta: Profilpas, multinazionale italiana, e Diaplas, canadese.

Con tali investimenti Mapei si pone ora alla propria clientela come un interlocutore in grado di soddisfare a 360° le esigenze nella realizzazione di pavimentazioni in ceramica: dai sottofondi fino al trattamento finale.

Sostenibilità dei prodotti e dei processi. Quali sforzi in chiave green state portando avanti, e come li comunicherete nel corso del 2024?

L’attenzione di Mapei nei confronti della sostenibilità guida da sempre i processi di ricerca e produzione dei propri prodotti. L’anno scorso abbiamo lanciato la linea “Zero”: una gamma di prodotti a emissioni di CO2 completamente compensate per l’intero ciclo di vita*. Una tappa fondamentale di un percorso virtuoso che, per noi, inizia con l’ottimizzazione delle formulazioni, dei cicli produttivi e packaging. Vengono infatti compensate le emissioni di CO2 residue (non eliminabili) di molti prodotti Mapei: tutti gli adesivi di classe s1 della nostra gamma, il nostro fugante più venduto “ULTRACOLOR PLUS” e di diversi prodotti impermeabilizzanti della gamma “MAPELASTIC”.

Recentemente, anche sette prodotti della gamma “UltraCare” per la pulizia, la manutenzione e la protezione delle superfici in ceramica sono diventati Zero. Prosegue l’impegno dei nostri laboratori di Ricerca per studiare soluzioni all’avanguardia, durevoli e di alta qualità, dedicando massima attenzione all’impatto sull’ambiente e alla salute degli utilizzatori.

* Le emissioni di CO2 misurate lungo il ciclo di vita dei prodotti della linea Zero per l’anno 2024 tramite la metodologia LCA, verificate e certificate con le EPD, sono compensate con l’acquisto di crediti di carbonio certificati per supportare progetti di protezione delle foreste. Un impegno per il pianeta, le persone e la biodiversità. Per maggiori dettagli sul calcolo delle emissioni e sui progetti di mitigazione climatica, finanziati tramite i crediti di carbonio certificati, visita la pagina zero.mapei.it

Pavimentazioni per esterno e facciate ventilate, quali trend, innovazioni e sfide?

Il recente grande successo del sistema a cappotto, fortemente trainato dai bonus per l’efficientamento energetico delle abitazioni, ha dato un grande impulso alla realizzazione di facciate ventilate. Tale sistema ha però delle limitazioni intrinseche: per essere eseguito a regola d’arte necessita di manodopera specializzata ed è un sistema rigidamente “modulare” nel quale, generalmente, viene utilizzato un solo formato di piastrelle, con il risultato che vi è poca flessibilità nella realizzazione di architetture complesse.

“MAPETHERM TILE SYSTEM” nasce proprio per ovviare a questo problema, rispondendo alle esigenze più evolute dei progettisti e permettendo la posa sicura su strati di isolamento termico in facciata, incollandovi le piastrelle e conferendo quindi massima libertà compositiva.

Anche le pavimentazioni in esterno stanno avendo un momento di gloria, e l’applicazione più frequente riguarda quella su terrazzi e balconi per i quali si registra una crescita di quelle galleggianti posate su speciali supporti in plastica. L’azienda Profilpas, parte del Gruppo Mapei, dispone proprio di questi sistemi innovativi.

La formazione delle maestranze, chiave di volta per la riuscita del cantiere perfetto. Come la affrontate?

Attraverso la nostra Mapei Academy siamo promotori di una cultura condivisa sull’applicazione e sull’utilizzo dei materiali. Proponiamo ogni anno numerosi corsi nelle nostre sedi e presso le rivendite. A settembre 2023 abbiamo promosso, in collaborazione con Assoposa e Certi.s, un patentino che consente ai posatori piastrellisti di ottenere un riconoscimento ufficiale delle proprie competenze e conoscenze.

Per questa certificazione Mapei, sempre tramite l’Academy, realizza delle simulazioni teorico-pratiche, propedeutiche all’esame finale, volto all’accertamento dell’acquisizione delle competenze, conoscenze e abilità dei posatori piastrellisti secondo la norma UNI 11493. Assoposa, con il ruolo di esaminatore, valuta l’idoneità dei candidati durante la prova mentre Certi.s, in qualità di ente certificatore, rilascia il patentino che ha una validità europea.

Tags