beWall lancia i nuovi decori nelle linee beNatural e beCreative

Per beWall estro e libera interpretazione sono tassello fondamentale del processo creativo, in grado di raccontare gli ambienti in modo unico, lasciando che sia la personalità a vestire gli spazi.

Così le linee beNatural e beCreative si arricchiscono di nuove fantasie, di luoghi immaginifici abitati da tucani e colibrì, di stanze in grado di diventare “buen retiro” vista mare o divertenti geometrie che si inseguono all’infinito.

Marea, il nuovo decoro pensato da Serena Cerillo per la linea beCreative, accompagna in un’esperienza immersiva: evoca quel luogo tranquillo che fluttua con moto perpetuo nei tiepidi bacini del mar Mediterraneo, gioca con la sottile linea che separa (o unisce?) acqua e aria, permette perfino di immaginare il leggero movimento della sabbia sul fondale e il sinuoso ondeggiare delle alghe ancorate alle rocce.

Di Serena Cerillo: Marea della collezione beCreative

Di Serena Cerillo: Marea della collezione beCreative

Eden è il nuovo lavoro di Marta Palmisano per la linea beNatural, ideale per la stanza dei bambini, che invita a immergersi fin da subito in un mondo speciale pronto ad essere abitato da fantastiche avventure e in ambienti dove il colore ha un ruolo ben definito. Lo racconta così la designer:

“La rappresentazione grafica di matrice naturalistica, porta con sé la memoria dell’infanzia in un mondo poetico, dove dominano e interagiscono tucani, foglie, sterlizie, colibrì e scimmiette, testimoni di un ambiente tropicale unico e rassicurante. Si vuole definire così in modo semplice e illustrativo la propria idea di locus amoenus, il luogo incantevole e surreale dove poter immergersi tra colore e fantasia. Il leitmotiv si ripete con immagini costruite in fasi dinamiche e ben equilibrate, rappresentate con colori brillanti su sfondi caldi e luminosi o su toni tenui e naturali che invitano al relax in qualsiasi ambiente abitativo”.

Anche Carlotta Fortuna, con i suoi Microdisegni pensati per la linea beCreative, trae ispirazione dal tempo con il naso all’insù della nostra infanzia: le lucine a soffitto che ricreavano un cielo stellato, i primi disegni, l’allegria del carnevale (sfondo blu) i giochi in legno (tangram) e ancora i segni dello zodiaco da scovare nel firmamento. Tutto questo è il mondo che ci restituisce l’artista attraverso un tratto dolce dei colori usati. Anche quando usa il blu, lo fa con una profondità rassicurante.

I nuovi decori sono stampabili su molteplici supporti come il vinilico/TNT, caratterizzato da una texture raffinata e materica, su fibra di vetro che ne permette la posa in ambienti umidi o esterni, su carta ecologica, come ecopaper o ecomais, che oltre a un finish di grande valore, sposano un tema importante come quello del rispetto per l’ambiente o su un supporto dalle proprietà fonoassorbenti e fonoisolanti che migliora il comfort acustico degli ambienti.