Residence Eisenhower: un hotel particulier a Reims

Concluso nel 2021, il progetto di restauro e interior design firmato da Chatillon Architects ha dato nuova vita a un prestigioso edificio costruito tra il 1911 e il 1913 come dimora privata di un facoltoso industriale e poi divenuto sede di una nota azienda di champagne. L’hotel particulier che vi ha oggi sede deve il suo nome al generale Eisenhower, che vi risiedette per alcuni mesi nel 1945, quando Reims fu riconquistata dalle forze alleate. L’esterno del palazzo, progettato dall'architetto parigino François-Adolphe Bocage, è in stile neo-Luigi XVI e fonde ecletticamente motivi settecenteschi e ispirazioni Art Nouveau e Art Déco.

All’esuberanza della facciata, decorata con ghirlande di fiori e frutti, fa da controcanto l’eleganza più composta degli interni, connotato dall’ampio impiego di legno, marmo, preziose vetrate e ricercati elementi in ferro battuto. Pur reinventandone la funzione, il progetto di restauro ha mantenuto intatta l’atmosfera d’altri tempi dell’edificio. Le stanze da letto sono tutte diverse e ognuna di loro riecheggia il passato ricco di storia di un luogo davvero unico. 

Anche le sale da bagno richiamano lo spirito di un’abitazione di famiglia dei primi del Novecento, magnificamente interpretata dalle linee rétro degli arredi e complementi firmati Devon&Devon, come la vasca Draycott con piedini Decò, le rubinetterie Coventry e White Rose, la lampada Chelsea, lo specchio Gatsby e gli accessori Old Navy.

 

Photo: Valerio Geraci