Distribuzione di pavimenti e rivestimenti in Italia: trend e principali player

Tile Italia pubblica per la prima volta un reportage sui principali player della distribuzione in Italia. L’indagine si propone di scattare una fotografia dello stato attuale della rivendita di superfici e arredobagno a livello nazionale, analizzando i principali trend di mercato scaturiti da un questionario inviato alle showroom delle 20 regioni italiane. Per ciascuna regione, si evidenziano le 5 rivendite di importanza maggiore (l’elenco non riporta una classifica esaustiva). Una scelta, questa, che privilegia la territorialità con l’obiettivo di includere anche realtà con un volume d’affari più contenuto rispetto ai big del panorama nazionale ma di rilievo all’interno del contesto geografico in cui operano.

La rilevazione più interessante dello studio è quella qualitativa poiché offre una panoramica sui prodotti e servizi commercializzati nelle showroom del Paese. Dati certamente noti agli operatori del settore ma che assumono valore aggregati e presentati schematicamente.

Appare coeso il parterre delle sale mostra italiane, che individuano nelle superfici da pavimento e rivestimento la maggiore quota di fatturato, seguite da arredobagno, idrotermosanitaria, prodotti di altre categorie merceologiche (camini, stufe, scale, serramenti, etc.) e soluzioni per la posa.

Analizzando la tipologia dei materiali da finitura, è tuttora il gres porcellanato a primeggiare all’interno delle showroom, accompagnato in seconda battuta dal legno naturale che mantiene il suo appeal sulla clientela, mentre laminati e LVT si attestano ancora su percentuali relativamente basse.

Sul fronte ceramico, come prevedibile, si rivelano protagonisti indiscussi i grandi formati, in linea con le più attuali tendenze di mercato che privilegiano lastre XL, spesso trasformabili in vere e proprie superfici d’arredo destinate a top cucina, bagno ed elementi di design.

In termini di offerta, emerge chiaramente l’importanza attribuita dalla quasi totalità delle rivendite coinvolte nell’indagine, all’erogazione di un servizio più completo rispetto alla mera vendita di prodotti: la maggioranza si avvale infatti di un ufficio di progettazione interna che assiste il cliente a 360°, dalla scelta dei materiali da finitura o arredobagno sino alla realizzazione degli ambienti tout court tramite una consulenza professionale. Un altro servizio fornito dalla maggior parte delle showroom è relativo alla posa e installazione dei materiali acquistati, mentre risulta opzionale la progettazione e assistenza termotecnica con relativa gestione delle pratiche di sconto in fattura.

In linea generale, la rivendita rappresenta un punto di riferimento per i consumatori finali, che si confermano i maggiori fruitori delle sale mostra, seguiti da un’utenza professionale suddivisa tra maestranze e artigiani specializzati, imprese di costruzioni e progettisti.

Leggi il report completo su Tile Italia

Riviste