Vitali Spa vince The Plan Real Estate Award 2023

Il Gruppo Vitali conquista il primo posto nella categoria Investment and Asset Management - Future dei The Plan Real Estate Award 2023.

Vitali Spa conquista un altro prestigioso riconoscimento internazionale. La società leader nei settori real estate, riqualificazione, grandi infrastrutture, demolizioni e produzione di materiali si aggiudica oggi The Plan Real Estate Award 2023, conquistando il podio nella categoria Investment Asset Management/Future con il masterplan del quartiere Porta Sud di Bergamo, il più grande progetto di rigenerazione urbana in fase di attuazione in Italia.

Il premio, che ha visto concorrere oltre 60 partecipanti su scala internazionale, nasce con lo spirito di supportare il valore della qualità architettonica e della sostenibilità degli investimenti immobiliari, anche nell’ottica di un’innovazione tecnologica e sociale.

Di fatto, innovazione e sostenibilità sono anche i due dei pilastri chiave della mission aziendale di Vitali Spa, rappresentati perfettamente all’interno del progetto che è valso la vittoria al gruppo: il masterplan per la rigenerazione urbana della zona Porta Sud nella città di Bergamo.

«Il premio ricevuto oggi è una grande conquista», dichiara Cristian Vitali, amministratore delegato di Vitali Spa, «Porta Sud è, infatti, un progetto di rigenerazione urbana che rappresenterà una best practice internazionale in termini di sostenibilità assieme alla realizzazione di un'opera fondamentale per il futuro della Città di Bergamo. Fin dall'inizio, abbiamo collaborato con tutte le istituzioni coinvolte con l'obiettivo comune di creare valore per il Paese e per la città di Bergamo, riqualificando un'area che si appresta a diventare un tassello fondamentale del tessuto urbano cittadino. Vedere riconosciuto il nostro impegno con un premio internazionale di questo calibro è una grande soddisfazione».

Il riconoscimento rappresenta inoltre un grande risultato frutto di una partnership tra pubblico e privato, che ha visto collaborare alla buona riuscita del progetto il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regione Lombardia, la Provincia di Bergamo, il Comune di Bergamo, FS Sistemi Urbani, Rete Ferroviaria Italiana, Edison Next e Cino Zucchi Architetti.  

Un quartiere simbolo per le transizioni ecologica e digitale

Il progetto si pone in linea con i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals -SDGs) definiti dall'Agenda 2030 dell'ONU, e con l'impegno dell'Unione Europea per le transizioni ecologica e digitale. Bergamo Porta Sud sarà un vero e proprio laboratorio di efficienza energetica, un quartiere simbolo per l’adozione di strategie di economia circolare secondo i principi del Life Cycle Assesment, con la creazione di una rete energetica di quinta generazione e di Comunità Energetiche Rinnovabili. Porta Sud sarà infatti un quartiere autosufficiente e NetZero, dotato di un sistema ad anello idronico, ovvero di una tecnologia all'avanguardia in grado di rendere il quartiere carbon neutral grazie alla massima efficienza delle risorse utilizzate.

Sarà un’esperienza digitale innovativa, capace di porre al centro la persona e l’ecosistema in cui vive, per raggiungere gli obiettivi di inclusione socio-economica, sostenibilità, resilienza e circolarità, a vantaggio di tutti gli attori del processo, ma soprattutto degli abitanti e dei fruitori della città.

Oltre al nuovo Hub intermodale, il masterplan include un mix funzionale con numerosi spazi a servizio della comunità, un ampio mercato coperto, e aree di sviluppo residenziale, incluso un progetto di social housing.

Il masterplan è, ad oggi, il più grande progetto di rigenerazione urbana in fase di attuazione in Italia, con oltre 1 milione di mq di estensione nel pieno cuore della città, grandi investimenti pubblici e un’altissima percentuale di servizi tra cui edilizia sociale e servizi sanitari.

Tags